Oxuvar, ora l'acido ossalico si può somministrare anche spruzzato

Oxuvar, ora l'acido ossalico si può somministrare anche spruzzato

OxuvarIl panorama dei prodotti che è possibile utilizzare per controllare la Varroa sta velocemente aumentando. Quest’anno il Ministero della salute ne ha autorizzato altri (a questo link www.fnovi.it è possibile vedere tutti quelli autorizzati per l’apicoltura, a cui manca il solo Varromed). Purtroppo, nella realtà non sono aumentate le molecole a disposizione degli apicoltori ma solo nuovi prodotti con molecole vecchie. Per cui nulla cambia sul fronte resistenza della Varroa ai principi attivi.

Chiamatelo pure miglioramento genetico ma per le api la selezione è sempre un peggioramento

Chiamatelo pure miglioramento genetico ma per le api la selezione è sempre un peggioramento

Ape regina ligusticaSono già due anni che la nostra azienda ha deciso di impegnarsi sul versante della selezione delle regine. Credo sia abbastanza nota la nostra posizione che è contraria a programmi di selezione che riguardano l'ape. Per chi volesse approfondire questo aspetto consiglio la lettura di questo articolo: www.bioapi.it/tecniche-apistiche/225.

Studiate per 7 anni le colonie resistenti della Foresta di Arnot. Ecco i dati.

Studiate per 7 anni le colonie resistenti della Foresta di Arnot...Ecco i dati.

Interessantissimo lavoro di Tom Seeley che ha analizzato le colonie sopravviventi che popolano la Foresta di Arnot ad Ithaca nello Stato di New York negli USA.  Alcune colonie (33) erano davvero selvatiche – ovvero i nidi sono all'interno di cavità negli alberi o altre costruzioni – mentre altre (22) simulavano la vita selvatica in quanto erano all'interno di piccole arnie.

Varroa: studiata la possibilità di infestazione delle api attraverso il bottinamento dei fiori.

Varroa: studiata la possibilità di infestazione delle api attraverso il bottinamento dei fiori.

Tra i tanti modi con i quali le colonie di api si possono scambiare degli acari di Varroa (i più comuni sono deriva e saccheggio per non parlare delle tecniche apistiche) è stato poco studiato quello attraverso i fiori o gli alimentatori comuni.

Altri articoli...

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast