Ho difficoltà con l'uso dell'apiscampo

Caro Marco
Innanzitutto ti volevo ringraziare per le notizie tecniche che hai inserito nel suo sito che è molto interessante e approfondito. Ho letto l'articolo sugli attrezzi per allontanare le api dal melario e sono un po' perplesso perché io, in passato, ho provato ad utilizzare l'apiscampo ma senza un grande successo. Spesso , ritornato in apiario, ho trovato che le api non erano scese del tutto o affatto. Mi puoi spiegare meglio come usarlo senza fare errori? Il mio problema, probabilmente, sono le costruzioni di cera sotto i telaini del melario che vanno a occludere il foro d'uscita dell'apiscampo.
Un caro saluto e speriamo di vederci presto
Germano

Caro Germano, 
ti ringrazio molto sia per i complimenti, sia per la possibilità che mi dai di ritornare su un tema che so molto spinoso, che è quello dell’utilizzo dell’apiscampo. Molti apicoltori, infatti, contestano spesso la mia passione per questo “accessorio”. La mia azienda lo ha utilizzato sistematicamente per 6-7 anni (mentre da alcuni anni uso il soffiatore) e conosco alcuni apicoltori professionisti, che lo usano con entusiasmo, malgrado i loro 6-700 alveari. Ma veniamo alle sue perplessità:

L’occasione mi è propizia per esortare tutti gli apicoltori a porre senza remore dei quesiti tecnici ed anche ulteriori chiarimenti sugli articoli di questo sito che a volte usano un linguaggio tecnico non del tutto chiaro oppure sono troppo sintetici perché ho dato erroneamente per scontato delle conoscenze che chi è alle prime armi giustamente ancora non ha.

 

Scritto il . Pubblicato in Contributo lettori

Stampa