• Apis Naturae - Apicoltura Biologica e Bee-Friendly
  • Vai alla categoria attualità
  • Vai alla categoria Notizie dal Mondo
  • Vai alla categoria Prodotti dell'alveare
  • Vai alla categoria Tecniche Apistiche
  • Vai alla categoria Attrezzature
  • Vai alla categoria Malattie
  • Vai alla categoria Ricerca
  • Vai alla categoria Cultura
  • Vai alla categoria Appuntamenti
  • Iscriviti Gratis alla Newsletter

Partiamo con un’apicoltura più amichevole, a cominciare dalla scelta dell’arnia

02 Gennaio 2011

Quando si pensa di diventare apicoltore, la scelta dell'arnia è sempre una decisione difficile perché, una volta presa, da quel...

Le funzioni e l'uso della camera calda in laboratorio

11 Marzo 2015

Il miele è un prodotto viscoso e, in più, tende a cristallizzare. Per essere lavorato in tempi ragionevoli e senza...

Gli attrezzi per allontanare le api dal melario

14 Dicembre 2008

L'apiscampo Molti apicoltori reputano inutili alcuni accessori, che a nostro avviso meriterebbero più attenzione tanto da essere collocati tra le...

A proposito di arnia: ecco alcuni consigli per non sbagliare l'acquisto

10 Marzo 2009

Il più classico errore che l’apicoltore alle prime armi può compiere, è quello di costituire la prima cellula della propria...

«
»

Gli articoli in evidenza

Studiate per 7 anni le colonie resistenti della Foresta di Arnot. Ecco i dati.

Studiate per 7 anni le colonie resistenti della Foresta di Arnot...Ecco i dati.

Interessantissimo lavoro di Tom Seeley che ha analizzato le colonie sopravviventi che popolano la Foresta di Arnot ad Ithaca nello Stato di New York negli USA.  Alcune colonie (33) erano davvero selvatiche – ovvero i nidi sono all'interno di cavità negli alberi o altre costruzioni – mentre altre (22) simulavano la vita selvatica in quanto erano all'interno di piccole arnie.

StampaEmail

Chiamatelo pure miglioramento genetico ma per le api la selezione è sempre un peggioramento

Chiamatelo pure miglioramento genetico ma per le api la selezione è sempre un peggioramento

Ape regina ligusticaSono già due anni che la nostra azienda ha deciso di impegnarsi sul versante della selezione delle regine. Credo sia abbastanza nota la nostra posizione che è contraria a programmi di selezione che riguardano l'ape. Per chi volesse approfondire questo aspetto consiglio la lettura di questo articolo: www.bioapi.it/tecniche-apistiche/225.

StampaEmail

Oxuvar, ora l'acido ossalico si può somministrare anche spruzzato

Oxuvar, ora l'acido ossalico si può somministrare anche spruzzato

OxuvarIl panorama dei prodotti che è possibile utilizzare per controllare la Varroa sta velocemente aumentando. Quest’anno il Ministero della salute ne ha autorizzato altri (a questo link www.fnovi.it è possibile vedere tutti quelli autorizzati per l’apicoltura, a cui manca il solo Varromed). Purtroppo, nella realtà non sono aumentate le molecole a disposizione degli apicoltori ma solo nuovi prodotti con molecole vecchie. Per cui nulla cambia sul fronte resistenza della Varroa ai principi attivi.

StampaEmail

Varroa: studiata la possibilità di infestazione delle api attraverso il bottinamento dei fiori.

Varroa: studiata la possibilità di infestazione delle api attraverso il bottinamento dei fiori.

Tra i tanti modi con i quali le colonie di api si possono scambiare degli acari di Varroa (i più comuni sono deriva e saccheggio per non parlare delle tecniche apistiche) è stato poco studiato quello attraverso i fiori o gli alimentatori comuni.

StampaEmail

Emanate nuove disposizioni per le registrazioni in Banca Dati Apistica

Emanate nuove disposizioni per le registrazioni in Banca Dati Apistica

Il 22 novembre scorso il Direttore generale della Sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della Salute, di concerto con il direttore generale dello sviluppo rurale del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha emanate un decreto con il quale fornisce nuove disposizioni e indicazioni per la comunicazione e la registrazione nella Banca Dati Apistica (BDA) nazionale delle movimentazioni di materiale apistico vivo.

StampaEmail

La ricerca USA si interessa del Biologico, stanziato un milione di dollari

La ricerca USA si interessa del Biologico, stanziato un milione di dollari

Buona notizia per i produttori biologici statunitensi, e di riflesso, anche per quelli del resto del mondo. Grazie ad un finanziamento di circa un milione di dollari erogato dal Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) all'Università della Pennsilvania (una delle più grandi degli Stati Uniti), un team di ricercatori guidati dal direttore del progetto Margarita López-Uribe, assistente professore di entomologia nel College of Agricultural Sciences, potrà testare per tre anni l'effetto sulla salute delle api delle tecniche apistiche biologiche o che non prevedono l'uso di sostanze chimiche o convenzionali.

StampaEmail

Dai lettori

L’Apicoltura Naturale con l’Apis cerana Cerana e altre utopie apistiche

25 Gennaio 2013

“…Siamo realisti, vogliamo l’impossibile…” Ernesto Che Guevara. Salve a tutti i lettori del sito, mi chiamo Giorgio e vi scrivo...

A proposito di blocco di covata: l'esperienza di un lettore

19 Febbraio 2009

Anch'io quest'anno per la seconda volta ho effettuato il blocco di covata su 120 famiglie; direi che il metodo funziona...

Alcuni consigli sul tipo di fondo e di vernice da utilizzare per l'arnia e sul migliore abbigliamento per visitare le api

31 Marzo 2009

Ciao Marco,scrivo dalla Puglia e ho intenzione quest'anno di iniziare l'attività apicola, semplicemente a livello hobbistico. Ho un'infarinatura generale della...

Carteggio tra un giovane apicoltore ed uno... un po' meno giovane

02 Gennaio 2011

Pubblico un lungo scambio di mail tra me ed un giovane apicoltore. Credo sia interessante perché sono le domande che...

Come introdurre in una nuova arnia lo sciame artificiale

29 Aprile 2009

Buona sera, intanto complimenti per il sito ben strutturato. Volevo chiederti una cosa: tra un mesetto mi consegneranno il mio...

Ultimi commenti

Bioapi il portale di apicoltura biologica e naturale

Logo Bioapi

Bee Radio Podcast